Comunicato stampa

La International Smart Cities School: imagination, planning, governance e tools, è una delle iniziative del Tomorrow’s Cities Lab* (https://tomorrowscitieslab.eu) realizzatain collaborazione con Fondazione di Sardegna e ESRI Italia. Quest’anno, in un’edizione invernale a causa dell’emergenza Covid-19, prevede un programma di dieci giorni organizzato in collaborazione con lo “Smart Cityness Festival”.

La Scuola si propone di promuovere lo sviluppo delle città in modo smart, sostenibile e resiliente attraverso le tecnologie più adatte secondo una visione strategica e sistemica. Inoltre, la Scuola mira a creare un ecosistema di accademie, istituzioni e imprese per creare opportunità di networking per promuovere scambi virtuosi e trasferimento di conoscenze.

Il target della Scuola sono funzionari pubblici, laureati e professionisti e si basa su un approccio di design thinking integrato con lezioni e illustrazioni pratiche di casi. La Scuola si propone di distinguersi grazie ad un approccio interdisciplinare e multistakeholder alla materia, fornendo ai partecipanti gli strumenti e le capacità di cui hanno bisogno per operare nelle città di domani.

Ogni anno la Scuola affronta il concetto di smart city da un punto di vista diverso. Il tema del 2020 è “Energie della e per la città”.

Il piano didattico comprende:

La scuola si terrà da Venerdì 20 novembre 2020 a domenica 29 novembre 2020

La partecipazione gratuita prevede un massimo di 30 partecipanti selezionati per i Coworking Lab, massimo 300 per i webinar su piattaforma Zoom e Illimitati per i live streaming su Facebook.

E’ prevista la traduzione in tempo reale sottotitolata italiano-inglese (e viceversa).

Web: https://tomorrowscitieslab.eu/international-smart-cities-school/

Link evento facebook: https://www.facebook.com/events/1008447736269804/

Contatti:

Esperti e webinar:

*Il Tomorrow’s Cities LAB nasce da una iniziativa di un gruppo di docenti e ricercatori dell’Università degli Studi di Cagliari ed ha come obiettivo quello di analizzare e promuovere in chiave multidisciplinare la rigenerazione urbana, la co-progettazione e l’innovazione delle città, cercando soluzioni di equilibrio tra l’interesse privato e le pubbliche amministrazioni, l’utilità dei singoli e il benessere collettivo, attraverso una ricerca continua di modelli innovativi per la valorizzazione delle risorse del territorio, limitando gli sprechi e mettendo al centro le persone che lo abitano.

La missione del TCL è analizzare ed elaborare soluzioni innovative per lo sviluppo di strategie e politiche aventi come focus la sostenibilità, la resilienza e la smartness urbana e territoriale, nonchè facilitarne la diffusione e realizzazione attraverso studi, convegni e sperimentazioni concrete tese all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici e al mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città con il capitale umano, intellettuale e sociale che le abita, grazie all’impiego delle nuove tecnologie di comunicazione, della mobilità sostenibile, delle soluzioni per la tutela dell’ambiente e dell’efficientamento energetico, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese ed istituzioni.

Vision del Tomorrow’s Cities LAB:

Valorizzare. Leggere i contesti urbani attraverso l’analisi dei dati geografici e statistici e l’utilizzo di software BIM, MEP e CIM per individuare le loro specificità e potenzialità di sviluppo e trovare le strade più opportune per trasformarle in occasioni di sviluppo.

Innovare. Individuare e sviluppare la tecnologia (più appropriata) all’architettura, alla città e al territorio, cercando nuovi modi per migliorare l’ambiente, sviluppando i settori dell’analisi urbana, della cartografia GIS, della pianificazione urbana, dello sviluppo di strumenti digitali e delle discipline umanistiche digitali.

Sensibilizzare. Diffondere la conoscenza attraverso convegni, seminari e processi formativi in modo da favorire l’adozione di comportamenti orientati al miglioramento della qualità della vita e del livello di benessere complessivo.

Immaginare. Andare oltre le consuetudini. Abbattere le barriere sociali, economiche e geografiche rendendo le risorse fondamentali della vita accessibili a tutti. Costruire le conoscenze necessarie per compiere azioni che portino a miglioramenti significativi.

Organizzare. Costruire sistemi di conoscenza e di supporto alle decisioni basati su indicatori affidabili e basati su dati aggiornati. Selezionare le fonti più attendibili e le metodologie più adeguate per gestire l’enorme mole di dati oggi disponibile e migliorare la comprensione delle dinamiche urbane.

Nutrire. Arricchire il contesto urbano di contenuti e soluzioni orientati alla sostenibilità, resilienza e smartness contribuendo alla loro realizzazione e implementazione al fine di proteggere il pianeta e consentire la prosperità dei contesti locali nel sistema globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.